Pisaurum passa al Paternesi

Non trova la vittoria la truppa di coach Pierotti che gioca una gara opaca, fatta di qualche lampo di buon gioco, ma che non è sufficiente per battere una squadra quotata come Pisaurum.
Il primo quarto è sottotono per i falchetti che non trovano le giuste collaborazioni in attacco, riuscendo solo con Gandolfo, per altro in forma fisica precaria, a fare qualche punto, subendo invece molto dagli esterni marchigiani. Nel secondo quarto le cose vanno meglio e seppure lentamente la squadra inizia a girare rimanendo però sempre ad inseguire fino all’intervallo (34-39).
Nella ripresa si vede la migliore Lucky Wind: “Jack” Tosti scuote i suoi e con alcune triple infiamma il pubblico che sospinge la squadra. I falchetti pressano, recuperano ed anche se sciupano molto si trovano avanti di 8 con la palla in mano ad inizio quarto quarto.
Poi tre palle perse banali consecutive ed un Clementi chirurgico spengono la luce per i biancoazzurri che subiscono nel finale di gara senza più energie mentali.
Vince Pisaurum, apparsa certamente squadra concreta e compatta: per la Lucky Wind invece una sconfitta che mostra limiti caratteriali, che riesce a giocare e anche bene, ma senza continuità nell’arco dei 40 minuti.
Ora prima della sosta natalizia due trasferte importanti ci attendono: quella in casa della Vadliceppo e poi a Porto Recanati, dove andremo a caccia di punti fondamentali per il prosieguo del campionato.

Lucky Wind Foligno – Pisaurum Pesaro 65-75 (12-22, 22-17, 24-20, 7-16)
Foligno: Pandolfi Elmi 2, Metalla 1, Gandolfo 14, Tosti 17, Finauro, Mariotti 9, Garcia 6, Zmejkoski ne, Guerrini 7, Cimarelli, Donati 9. All. Pierotti
Pesaro: Bini 7, Bianchi 5, Gnaccarini 5, Clementi 14, Giunta 12, Vichi 4, Cardellini 14, Beligni 10, Cecchini 4, Komolov. All. Surico


Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.