A Pesaro non riesce il colpaccio alla Lucky Wind

Torna da Pesaro a mani vuote la Lucky Wind che contro la terza forza del campionato è riuscita a giocare una buona gara fino a 5 minuti dalla fine quando, dopo essere andata sul +3 con una tripla di Cimarelli, ha subito un parziale mortifero e decisivo per le sorti del match.
E’ stata una gara che ha mostrato buoni miglioramenti nel gioco di squadra, ma è mancata ancora la continuità e i riferimenti degli uomini chiave che non ci hanno consentito di strappare due punti davvero preziosi.
In avvio ottimo primo quarto dei ragazzi di coach Pierotti che sul campo di una delle migliori formazioni della C gold ha giocato con autorità ed organizzazione chiudendo la prima frazione sul 11-17. Nel secondo periodo l’attacco stenta e guidati dall’esperto Gnaccarini i padroni di casa tornano in vantaggio controllando agevolmente il gioco in campo ed andando al riposo sul 31-26.
Nella terza frazione sostanziale equilibrio con Foligno che prova con Gandolfo e Donati, ma con Pisaurum che non molla e chiude bene gli spazi in difesa (48-42).
In avvio dell’ultima frazione si vede la migliore Lucky Wind che piazza un parziale di 2-11 chiuso dalla tripla di Cimarelli che porta le squadre sul 50-53: sembra un buon viatico per mettere le mani sul match ma una gestione frettolosa in attacco ed alcune disattenzioni in difesa consentono una nuova fuga ai padroni di casa che armano la mano di Clementi che segna con continuità dalla distanza chiudendo il match sul 68-59.
Peccato i due punti persi, ma testa rivolta già al prossimo incontro, in programma MARTEDI’ al palasport Paternesi contro Porto Sant’Elpidio che ci precede di due soli punti in classifica: appuntamento alle 21.00!

Pisaurum Pesaro – Lucky Wind Foligno 68-59
Pesaro: Cecchini 12, Gnaccarini 16, Giunta 16, Bianchi 6, Poggi, Clementi 16, Parlani, Myers 2, Vichi, Siracusa, Mujakovic. All. Surico
Foligno: Giovi F. ne, Baldinotti ne, Gandolfo 15, Rath 8, Mariotti, Ribeiro 7, Madeo ne, Guerrini 10, Cimarelli 4, Donati 13, Razzi 2. All. Pierotti

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.