All posts by admin

Una giovanissima UBS Lucky Wind vince soffrendo ad Orvieto

Schermata 2016-02-28 a 23.27.23Ancora una vittoria per l’UBS Lucky Wind Foligno, questa volta maturata sul difficile campo di Orvieto, ottenuta con una formazione particolarmente giovane viste le assenze oltre che dei soliti infortunati, anche del bomber Alessandro Lorenzetti. Occasione importante questa per testare lo stato di forma dei più giovani che hanno retto bene il campo anche nei momenti caldi del match come Thomas Federici in grado di mettere punti pesanti a referto soprattutto in avvio quando Orvieto aveva iniziato a fare male allungando subito sul 12-6. Coach Piazza striglia i suoi nel time out e con coraggio butta nella mischia ben 4 giocatori classe ’99 che rispondono con buona energia e che contribuiscono al recupero e al mini vantaggio propiziato anche dalla verve offensiva di Venanzi che dopo un avvio “soft” inizia a macinare gioco (33-37 all’intervallo). Al rientro dagli spogliatoi Orvieto è carica e con un ottimo Frosinini tiene testa ai falchetti pur senza Cupello, ormai assente da qualche settimana e lo sfortunato Trinchitelli che per una rovinosa caduta ha dovuto lasciare prematuramente il campo. A fine terzo quarto le squadre sono a contatto: alla tripla di Pimpolari risponde quella di capitan Mariotti seguito da due tiri liberi fondamentali di Luca Guerrini che chiudono il periodo sul 50-52. E’ il momento più agonistico del match, i ragazzi di coach Olivieri sentono l’inerzia dalla loro parte, ma il giovane Filippo Tosti con coraggio mette una tripla che ridà fiducia ai biancazzurri per il finale punto a punto, portato a casa con un altro canestro dello stesso Tosti ed i liberi di Mariotti. Una gara che non chiedeva più nulla alla classifica da invece alla truppa di coach Piazza ottimi segnali sia sullo stato di forma sia dei soliti noti, sia degli under in attesa di recuperare almeno Lorenzo Finauro che lentamente si sta riprendendo dall’infortunio alla caviglia. Ultimo match casalingo della stagione regolare prima dei play off è in programma Venerdì sera al Palapaternesi contro il Basket Gubbio di Cardenas, proveniente dall’importante vittoria ai danni del Guado di Venturi e Paleco. Palla a due prevista alle ore 21.00.

VETRYA ORVIETO BASKET – UBS LUCKY WIND FOLIGNO 63 – 67

18-20 ; 15-17 ; 17-15 ; 13-15

A.S.D. ORVIETO BASKET:  FROSININI 25, TRINCHITELLI, RADICCHI 3, PIMPOLARI 7, BRUNELLI 12, QUERCIA 5, ABET 5, KNEZEVIC V. 2, SALUCCI 2, KNEZEVIC F. 2, BAMBINI. All. Olivieri

UMBRIA BASKET SCHOOL A.S.D. : TOSTI 6, FEDERICI 8, SILVESTRI, VENANZI 18, MARIOTTI 16, SIENA 5, CIANCABILLA 1, BERAZZI, MARCHIONNI 3, KARPUK 7, GUERRINI 3. All. Piazza

La nostra “brochure”

Nell’ottica di un rafforzamento nel settore della comunicazione, Umbria Basket School sta distribuendo in questi giorni la sua nuova “brochure” che in una veste grafica molto accattivante, in breve presenta il suo progetto alla città. Una occasione questa anche per ringraziare i tanti sponsor che ci sostengono e credono nel nostro lavoro, aiutandoci concretamente a far in modo che tanti ragazzi possano fare attività nelle varie palestre della città. Un movimento in crescita come il nostro ha bisogno di visibilità e di sostegno e questa “brochure” rappresenta un passo in questa direzione. Da parte nostra cercheremo di ripagare la fiducia riposta facendo del nostro meglio quotidianamente.

UBS-BROCHURE-def-web

(clicca sul lick qui sopra per vedere la brochure)

UBS Lucky Wind da favola: battuta anche la capolista!

davidNel posticipo del lunedì al Palapaternesi va in scena la consacrazione dell’UBS Foligno che non finisce di stupire battendo davanti al proprio pubblico anche la capolista imbattuta Valdiceppo e conquistando così matematicamente la seconda posizione in classifica. Una gara quella dei falchetti davvero ben giocata, in cui tecnica e cuore si sono alternati per imbavagliare le numerose bocche da fuoco ponteggiane e volare in una gara sin da subito giocata a ritmi elevati. Parte  forte la squadra di coach Piazza che con le penetrazioni di Mariotti e Venanzi fa il primo allungo.

Capitan Casuscelli per gli ospiti però non ci sta e tiene i suoi in scia assieme alle zingarate di Burini, ma Lorenzetti scalda presto la mano seguito da Marchionni che dall’angolo mette la tripla che porta il vantaggio fino alla doppia cifra (22-12). I padroni di casa hanno speso molto ed avendo una panchina meno profonda ci si attende da un momento all’altro la rimonta della capolista che nonostante appaia meno brillante del solito, con Meccoli inizia a rosicchiare punti. Igor Karpuk a questo punto del match sale in cattedra e facendo valere tutta la sua stazza sotto canestro e la sua mano morbida dall’arco dei tre punti, contribuisce al nuovo parziale a favore di Foligno cui poi partecipa con grande energia David Siena ed ancora Venanzi capaci di portare le squadre a rifiatare sul 42-29. La ripresa si apre ancora con una tripla di Karpuk ma la Valdiceppo sembra ora più pronta a lottare e prova a reagire alzando la pressione difensiva: i diversi recuperi però non si tramutano in altrettanti punti a referto e l’UBS, arginato il momento negativo, trova il modo di allungare ancora nel punteggio lottando davvero con grande intensità, sospinta dal numeroso pubblico presente.

Nell’ultimo periodo la Valdiceppo pressa tutto campo ed inizia a metterla da tre con Anastasi e Negrotti, ma le energie di Venanzi e Lorenzetti non sono ancora terminate tanto che il vantaggio per i pardoni di casa non sarà mai in discussione. Saranno  due triple di uno splendido capitan Mariotti a sancire la vittoria per Foligno che fa suo anche questo derby conquistando matematicamente la seconda posizione con tre giornate d’anticipo, che vuol dire semifinale di play off assicurata. Copiosi applausi per i biancazzurri al centro del campo dopo la sirena, per la soddisfazione di tutto l’ambiente che vede crescere interesse intorno al proprio progetto che ha nella prima squadra la sua punta di diamante.

UBS Foligno –  Valdiceppo 70-60 (22-12, 20-17, 15-12, 23-19)

UBS: Tosti, Federici, Bianchini, Venanzi 10, Mariotti 21, Siena 9, Lorenzetti 11, Ciancabilla 2, Guerrini, Berazzi, Marchionni 5, Karpuk 12. All. Piazza

Valdiceppo: Guede, Anastasi 8, Meccoli 10, Rombi, Mariucci 2, Meschini 2, Orlandi 4, Negrotti 6, Casuscelli 9, Urbini, Burini 15, Gionangeli 2. All. Pierotti

Tempo di final four per i nostri under 18 d’eccellenza

Ci siamo, il primo vero appuntamento di questa stagione a livello giovanile è arrivato. Dopo un campionato davvero equilibrato e molto combattuto, ora è tempo di finali che metteranno in palio un posto pe947329_538400292999977_1339893701321549375_nr la seconda fase interregionale dove solo le migliori d’Italia si contenderanno l’accesso alle finali nazionali di categoria. Un primo passo importante è stato fatto dai nostri ragazzi che si sono guadagnati con merito il pass per la semifinale dove incontreranno Ellera, mentre nell’altra semifinale si affronteranno i padroni di casa nonchè favoriti dell’Orvieto Basket con il Basket Todi.

A sorpresa rimane fuori la finalista dello scorso anno, la Virtus Terni, che in virtù di un girone di ritorno complicato ha dovuto rinunciare a questo importante appuntamento. Capitan Guerrini e soci sono pronti, consapevoli di potersela giocare con tutti e di essere in un buon momento di forma, dimostrato dalle ultime due belle prestazioni in regular season. Certo le finali sono tutta un’atra storia e ci vorrà lo sforzo massimo di tutti per avere la meglio sulle avversarie: da tenere in particolare considerazione la lotta a rimbalzo dove servirà tutta la solidità di Nicola Tucci e l’irruenza di un ritrovato “Dandy” Ricciola.

Ovviamente prezioso sarà anche l’atletismo del “bomber” Berazzi e di “Ficko” Speziali che dovranno portare anche un buon contributo in termini di punti per tentare l’aggancio alla finale. In cabina di regia, assieme al capitano, ci si attende il massimo da Filippo Tosti che quando scalda la mano fa davvero male da oltre l’arco dei tre punti e di sicuro fondamentale sarà anche il contrbuto di chi entrerà dalla panchina in queste gare che si preannunciano tutte ad alto ritmo e dal grande dispendio di energie psico-fisiche. Dentro o fuori quindi da domani e noi siamo pronti a dare battaglia, soddisfatti di aver raggiunto per il secondo anno consecutivo un traguardo importante nonostante una formazione molto giovane (che conta moltissmi ’99), ma non ancora sazi di agonismo.

Forza ragazzi, in bocca al lupo!