All posts by admin

Nuovi importanti passi in avanti della FIP verso una possibile riapertura

Nella giornata di oggi la Federazione Italiana Pallacanestro, attraverso un comunicato apparso nella pagina ufficiale, ha dichiarato che tutti i campionati senior e tutta l’attività del settore giovanile devono intendersi di “preminente interesse nazionale”. Con questa presa di posizione, anticipata qualche giorno fa da un comunicato interlocutorio, si vuole provare a far ripartire il movimento in quanto i DPCM emanati fino ad oggi consentono l’attività sportiva proprio a tutte quelle attività ritenute dal CONI di ” preminente interesse nazionale”.
Discorso a parte ancora per il minibasket purtroppo, perché come affermato nel comunicato FIP, “non può essere qualificato come di preminente interesse nazionale in quanto considerato attività non agonistica e quindi non soggetta a visita di idoneità medico sportiva”.

In ogni caso con questa decisione il ritorno sul parquet per molti ragazzi, anche se non per tutti, sembra più vicino e dopo questo lungo periodo di inattività, la notizia ci appare molto confortante.
La nostra serie C gold e tutta l’attività giovanile, dalla under 18 fino alla under 13 (da valutare la posizione della categoria “esordienti), ha quindi concrete possibilità di riprendere a fare lo sport che tanto amiamo: attendiamo quindi i nuovi protocolli operativi per capire quando e a quali condizioni potremo realmente tornare ad allenarci, mantenendo in ogni caso la massima attenzione sulla sicurezza e la salute di tutti.

Lucky Wind: in giornata importante riunione federale per la ripresa dei campionati

Dopo tante settimane di silenzio, in federazione qualcosa si muove ed è probabile che a breve si avranno novità per quello che riguarda l’attività della prima squadra e delle giovanili che militano nei campionati d’eccellenza. Recentemente la federazione italiana pallacanestro ha infatti dichiarato che sono da ritenere di “interesse nazionale” tutti i campionati di serie C gold, silver e giovanili d’eccellenza, parificandoli a quelli di serie A e B che si stanno svolgendo regolarmente. Questa decisione, che di fatto ribalta quanto invece comunicato fino ad oggi, potrebbe consentire una ripresa di buona parte della nostra attività, anche se il condizionale resta d’obbligo. Proprio nella giornata odierna è in programma una importante riunione che dovrebbe far luce sulla questione, specificando in maniera più chiara ciò che sarà o meno consentito fare: a questa riunione sono chiamati a partecipare tutti i presidenti dei comitati territoriali che, di concerto con il presidente federale Petrucci, dovranno stabilire le eventuali condizioni per la ripartenza.
Rimaniamo quindi in attesa di notizie ed informazioni chiare, che ci consentano di organizzare al meglio il nostro lavoro, così da poter comunicare ai nostri tesserati, le loro famiglie e tutti gli appassionati tutte le novità che ci riguardano.

Ci manchi basket, ma torneremo!

Mentre viviamo ancora in questo anomalo e prolungato “time out”, in attesa che possano riprendere le attività sportive, facciamo il punto della situazione:
la Regione Umbria ha prolungato l’ordinanza fino al 28 Novembre, vietando di fatto l’attività per gli sport da contatto all’aperto anche svolta individualmente, mentre è atteso per i primi di Dicembre il nuovo DPCM che darà le linee guida da seguire da qui a fine anno. La situazione è ancora complessa, con un livello di contagi molto elevato, ma la curva sembra aver raggiunto il suo “picco” ed alcune buone notizie iniziano a mostrarsi all’orizzonte: si parla sempre più insistentemente di vaccini efficaci e la speranza che il prossimo anno si possa tornare alla normalità è concreta.
La immaginiamo quindi questa “normalità”, chiudendo per un attimo gli occhi e desiderandola fortemente: un palasport gremito di bambini in canotta bianco azzurra che ridono e corrono sul parquet dietro una palla a spicchi, le gente assiepata sulle tribune del Palapaternesi che esulta per una schiacciata di “Jack Tosti”, i nostri giovani che sudano e si allenano tutti i giorni, tra sala pesi e campo nella speranza di essere loro, a breve, a dare spettacolo nella pallacanestro dei grandi. E poi le cene di Natale, i tornei di Pasqua, le trasferte più lontane, l’amicizia che si cementa negli spogliatoi.
E’ innegabile tutto questo ci manca, ma noi sappiamo aspettare certi che, non appena si potrà, torneremo a fare quello che amiamo con ancora più passione, con più idee ed iniziative che ci faranno recuperare tutto il tempo perduto. Tutti noi siamo solo aspettando quel momento, affidandoci alla scienza ed alle buone notizie, incrociando le dita e trattenendo il respiro come quando la palla è in volo, la sirena sta per suonare e aspettiamo che si senta il solo rumore della retina.

Lucky Wind, posticipato l’inizio dei campionati

Si ferma sulla rampa di lancio la Lucky Wind di coach Pierotti che, proprio mentre stava raggiungendo la sua massima forma, è costretta allo stop.
E’ di queste ore infatti la decisione della FIP di posticipare l’avvio dei campionati al 10 Gennaio, vista l’impossibilità ad allenarsi per tutte le squadre “non di interesse nazionale”, nemmeno in forma individuale, almeno fino al 24 Novembre.
Abbiamo provato a resistere, a pensare ad allenamenti alternativi, ma i chiarimenti successivi al DPCM per ora ci vietano di fare qualunque attività indoor. Non facile per la società e per i ragazzi digerire nuovamente uno stop, soprattutto quando la macchina organizzativa ha già mosso tutti i suoi ingranaggi producendo uno sforzo importante, ora vanificato: ma la situazione di emergenza nazionale e le norme che ne sono derivate sono chiare e non si può fare altrimenti.
Da precisare in ogni caso che si tratta di una sospensione e di un rinvio, non di un annullamento, perchè comunque è interesse di tutti, in primis della federazione, svolgere un campionato, anche se probabilmente in forma ridotta.
Lo stesso discorso vale per i campionati del settore giovanile, rimandati anch’essi, con la speranza che l’epidemia rallenti e che venga data nuovamente ai ragazzi la possibilità di tornare in palestra.
A fine Novembre è prevista una nuova riunione tra le società e la federazione per analizzare insieme la situazione: come sempre noi vi daremo aggiornamenti puntuali su ogni cambiamento che dovesse intervenire.

Comunicato del 26/10/20

Facendo seguito a quando detto nella serata di ieri, comunichiamo che al momento purtroppo non sono intervenute novità dalla federazione né dal Comune. Siamo quindi costretti, nostro malgrado, a sospendere in via cautelativa tutte le nostre attività previste per la giornata odierna e quella di domani, in attesa che le autorità competenti interpretino correttamente l’ultimo DPCM. Nonostante i nostri sforzi, l’accuratezza dei nostri protocolli e la collaborazione di tutti, non ci è consentito proseguire l’attività senza norme più chiare.
Appena avremo notizie ovviamente informeremo tempestivamente tutti i nostri tesserati e le loro famiglie.