All posts by admin

Domenica la Lucky Wind a caccia del riscatto sul campo della capolista Valdiceppo

Domenica sarà tempo di derby sul campo della Valdiceppo attualmente prima in classifica con 26 punti e che all’andata superò i falchetti (con 18 punti) solo dopo una gara molto tirata (63-66) grazie ai canestri decisivi di Meschini e Casuscelli. Sarà un’occasione importante per i nostri ragazzi che sono a caccia del riscatto dopo il giro a vuoto contro la Samb e vista anche la necessità di fare punti in questo momento particolare del campionato in cui play off e play out sono lì, in una manciata di punti. I biancoazzurri dovranno purtroppo fare a meno del lungo Nikoci (frattura al metatarso del piede sinistro) e di Marani per problemi lavorativi: in dubbio Filippo Tosti fermo in settimana per influenza, mentre è sulla strada del pieno recupero John David Rath. Per John, così come per Jacopo Anastasi sarà un match particolare essendo cresciuti al Palacestellini di Ponte San Giovanni dove hanno fatto tutta la trafila delle giovanili con grande successo e dove ora tornano da avversari per portare ritmo ed energia alla causa della Lucky Wind, desiderosa come non mai di dare tutto indossando nuovamente la maglia di chi non molla mai, così come la sua giovane storia ha spesso dimostrato. Il match sarà difficile, è chiaro, ma proprio per questo ci si attende una squadra con maggiore energia e spirito di sacrificio: limitare le bocche da fuoco dei ponteggiani sarà il primo obiettivo (Peychinov, Meschini, Casuscelli) e poi ritrovare ritmo e fiducia in attacco, qualità che ci hanno permesso fino ad oggi di giocare un buon campionato.
La palla a due è prevista per le ore 18.00, domenica 20 gennaio al Palasport di Ponte San Giovanni, Perugia.
Forza ragazzi!

Bella vittoria della under 18 contro la Virtus Terni

Parte forte l’UBS che impone i suoi ritmi e concretizza un vantaggio importante sui ternani già dai primi minuti: un super Ninassi, capace di creare gioco con le sue penetrazioni, e un ottimo Madeo, ben orchestrati dai soliti Mazzoli e Giovi, con Capuccini che domina a centro area riescono a scavare il primo mini break al 5′. Nei primi cambi esce dalla panchina un ottimo Piccioni, com’è ottima la prestazione di Korosec in difesa sul playmaker avversario anche se nel finale di primo quarto la reazione degli ospiti e qualche errore banale nelle conclusioni riducono il divario (17-13). Nel secondo quarto il ritmo di gioco rallenta e Terni torna a contatto anche se Foligno continua a condurre seppure di poco alla seconda sirena (31-28). Al rientro dagli spogliatoi Terni cambia difesa, Foligno impiega un po’ ad adeguarsi, ma i ragazzi di coach Pierotti ricominciano a macinare gioco facendo correre la palla e iniziando a pressare. Ottima la presenza in campo di Mamone che è molto concreto in difesa anche se fatica a trovare la via del canestro in attacco, e quella di Santarelli che dà ritmo alla squadra e prova due ottimi tiri dall’arco. Alla seconda chiamata in campo Baldinotti riesce a trovare la via del canestro da oltre l’arco dei tre punti, mentre Trabalza al rientro anche lui dopo un mese di stop forzato, si spende molto per ritrovare la forma migliore. Nell’ultimo quarto la musica non cambia, i ternani le provano tutte ed alla fine si affidano al fallo sistematico ma l’UBS non si lascia sorprendere e chiude sul +14.
UBS FOLIGNO – VIRTUS BASKET TERNI 63-49 (17-13: 14-15; 15-4: 17-17)
UBS FOLIGNO: Giovi 11 Ninassi 8 Mazzoli 6 Santarelli Korosec Baldinotti 8 Piccioni 5 Mamone 2 Trabalza 9 Madeo 12 Capuccini 2. All. Pierotti
VIRTUS BASKET TERNI: Arcangeli Spera 4 Menicocci 14 Pasquini 6 Centonze 13 Trappetti 2 Futarelli Skyu 7 Francia 3  Panico Tentellini. All.

La Samb supera la Lucky Wind e l’aggancia in classifica

Partita importante in chiave play off che va con merito alla Sambenedettese capace di giocare tutti e 40 minuti con pazienza, conducendo la gara sin dalle prime battute senza scomporsi difronte ai ripetuti tentativi dei biancoazzurri di riprendersi il match. La Lucky Wind sopratutto nel primo tempo, tra alti e bassi, ha provato a scuotersi, cercando di alzare i ritmi di gioco, ma spesso la necessità di correre si è trasformata in fretta, producendo tiri dalle basse percentuali e numerose palle perse. In difesa si è sofferto la rapidità di Bugionovo e le buone giocate di Murtagh e Pebole vicino a canestro oltre alle alte percentuali dalla linea dei tre punti dove i marchigiani hanno punito ogni ritardo nelle rotazioni difensive di Mariotti e compagni, mettendo alla fine 12 triple tirando con il 40%.
Nel secondo tempo i ragazzi di Aniello scappano nel punteggio trovando in Correia l’arma decisiva, capace di mettere 4 triple su 5 tentativi, che di fatto spengono le velleità di rimonta dei padroni di casa.
Nel finale la grinta di Camacho de Sà ricuce in parte lo strappo, portando le squadre sul 71-85 finale.
Da registrare il rientro in campo di John David Rath che, sebbene ancora a mezzo servizio, si è dannato l’anima per tentare di portare energia e qualità alla causa, mentre al contempo un’altra tegola è caduta sulla testa dei falchetti che hanno perso Nikoci già dal primo quarto, quando dopo pochi minuti di utilizzo è stato costretto a lasciare il campo per una forte contusione al piede sinistro. In settimana gli accertamenti sapranno meglio dirci l’entitàdell’infortunio.
Prossima tappa il derby di Ponte San Giovanni, dove in nostri domenica prossima se la vedranno con la capolista Valdiceppo: in questa classifica cortissima servono punti per rimanere in zona play off, mentre tutte le inseguitrici sgomitano per rientrare nelle prime otto. Serve quindi la migliore Lucky Wind, la stessa che ci ha entusiasmato in tante gare dal pronostico sfavorevole, la stessa che ci aspettiamo di vedere al Palacestellini domenica prossima.

Ubs Foligno Basket – Sambenedettese Basket 71-85 (14-21, 15-17, 11-24, 31-23)
Foligno: Anastasi, Tosti G. 5, Mariotti 4, Camacho 28, Sakinis 12, Guerrini 4, Tosti F. 3, Di Titta, Rath 9, Marchionni 6, Marani ne, Nikoci. All. Sansone
Sambenedettese: Ortenzi 18, Bugionovo 14, Cesana 13, Murtagh 16, Pebole 11, Capleton, Quercia ne, Quinzi ne, Roncarolo ne, Carancini 1, Correia 12. All. Aniello

Stasera la Lucky Wind anticipa contro la Sambenedettese: in palio punti importanti per l’accesso ai play off

Dopo il primo turno del girone di ritorno, la classifica parla chiaro: tutto è possibile, nel bene e nel male: molte squadre in una manciata di punti e tutte super competitive, basti pensare agli ultimi risultati che hanno lasciato di stucco tutti gli addetti ai lavori con le Vittorie di Perugia a Lanciano e quella di Isernia a Pesaro, sponda Bramante. Inoltre in questa finestra di mercato di metà stagione si stanno concretizzando numerose operazioni che complicheranno ancor più la vita a chi ama fare pronostici: ad esempio Osimo, che sembrava ormai diretta a giocarsi le carte per la permanenza in questa categoria nei play out, dopo aver cambiato allenatore, sembra vicinissima all’ingaggio di due pezzi da novanta che rimetterebbero in corsa per i play off gli osimani, pericolosi per chiunque. Molte altre le squadre in cerca di rinforzi, tra le quali anche la Sambenedettese che ad oggi non ha ancora ufficialmente comunicato nulla. La Lucky Wind, dopo aver chiuso alla grande l’anno con la bella vittoria di Fossombrone, è ripartita da una sonora batosta rimediata in quel di Chieti, dove i falchetti non sono riusciti mai a dire la loro, presto sulle gambe e travolti da una prestazione di altissimo livello degli abruzzesi. Per ritrovare la forma giusta e lo spirito che fino ad oggi ci ha condotto con coraggio in questo impervio campionato, si è lavorato duramente in settimana, cercando di rimettere in piedi John David Rath, fermo da un mese, che proverà a stringere i denti e a dare una mano ai suoi nonostante ancora non sia ovviamente al top. Lo scontro con la Samb di coach Aniello, che i più attenti ricorderanno in maglia bianco azzurra nella stagione 2000/01 dove da giovanissimo mosse i suoi primi passi nei campionati senior, diventa a questo punto fondamentale, con i marchigiani dietro di sole due lunghezze. Grazie all’americano Pebole mortifero dall’arco dei tre punti e bravo spalle a canestro, all’inglese Murtagh dalle doti atletiche fuori dal comune ed al play Bugionovo, che solo lo scorso anno giocava in B a Fabriano, i bianco blu sono una squadra davvero insidiosa, con tutte le carte in regola per accedere ai play off (vi accedono le prime 8). La guardia Ortenzi, precisissimo dall’arco, ed il lottatore Cesana, pivot tosto e combattivo, completano un quintetto niente male, con tutti i giocatori che viaggiano in doppia cifra di punti realizzati di media. All’andata come ricorderete ci fu il famoso black out che ci costrinse a sospendere una gara ben giocata quando mancavano pochi minuti alla fine ed eravamo sopra di 5, per poi tornare due settimane dopo e perdere abbastanza male (71-62): è tempo quindi di rivincite e di riscatto dopo la prova opaca di Chieti e per farlo servirà come sempre una gara gagliarda ed attenta. L’appuntamento è questa volta anticipato al sabato con inizio alle ore 21.00, visto che il nostro palasport domenica sarà indisponibile: forza falchi forza!

U16 ecc, con Ascoli i falchi vincono ma perdono Pandolfi per infortunio: forza Guglielmo tieni duro, la squadra è con te!

Si torna sul parquet dopo la sosta natalizia e si affronta Ascoli di Domenica mattina al Palasport. I falchetti sono distratti e poco concreti e nel primo quarto la partita rimane in bilico senza che nessuna delle due compagini riesca a decollare. Nel secondo quarto tentativo di fuga dei ragazzi di coach Pierotti che muovono maggiormente la palla ed iniziano a pressare. Ad un minuto dalla fine del secondo quarto, grave infortunio per Gugliemo Pandolfi che rimane a terra dopo una rovinosa caduta procurandosi una brutta frattura al braccio e al polso. Tutta la squadra insieme con i dirigenti e allenatori si stringe intorno al playmaker folignate per aiutarlo a superare questo doloroso momento nell’attesa dell’arrivo dell’ambulanza. Un grosso in bocca al lupo a Guglielmo per una pronta guarigione! I falchetti recuperano la concentrazione e conducono la partita senza rischiare nulla. In evidenza Giovanni Dolci, al rientro dopo un periodo di stop, che si è fatto trovare pronto alla convocazione.
UBS Foligno – Ascoli Basket 74-56 (21-19; 20-13; 14-13; 19-11)
Arbitri: Piancatelli G., Maino G.
UBS Foligno: Pandolfi Elmi G. 3, Paoletti L., Carilli F., Madeo M. 24, Baldinotti L. 19, Dolci G. 9, Nappi G. 2, Brunori F. 9, Borzetta G. 2, Pellegrini L. 4, Malvestiti G., Giovi F. 2.
All.re Pierotti – Mariotti
Ascoli Basket: Regnicoli R. 3, Colletta S. 2, Salvi L. 7, Alessandrini L. 1, Troiani L. 9, Ruiz K.J. 2, Guerrieri A. 15, Celani A. 9, Camaioni A. 2, Di Mascio T. 6,
All.re Alessandrini A. – Lopazlo S.